Virus Apple: l'assistenza rilascia patch contro Malware MAC DEFENDER


Il 2011 è stato probabilmente l'anno del primo "virus/malware" creato specificatamente per Apple che abbia causato danni o disagi ad un numero apprezzabile di possessori di computer Mac.

E' importante e corretto precisare subito che non si tratta di un virus classico che sfrutti delle vulnerabilita' del sistema, bensi' di un semplice programma trojan finalizzato al phishing, che spacciandosi per un antivirus dal nome accattivante (MAC DEFENDER) invogliava l'utente ad installarlo in buona fede, per poi carpire i dati delle sue carte di credito.

Inizialmente la Apple aveva preferito non dare credito alla faccenda, forse sottovalutando la possibile diffusione del malware ed i disagi che pero' gia' si stavano diffondendo tra gli utenti. Nei giorni successivi infatti le segnalazioni pervenute all'assistenza Apple sono andate moltiplicandosi, e molti sembrano aver subito il furto dei codici di diverse carte di credito, fornite forse con troppa leggerezza, ma d'altra parte l'utente medio dei computer Mac non è (o meglio non era) sicuramente informato ne' tantomeno abituato ad attacchi specifici per i sistemi Apple.

Il supporto tecnico Apple ha poi saggiamente deciso di diffondere un aggiornamento di sistema specifico in grado di individuare il software malevolo e prevenire qualsiasi "errore umano" da parte dell'utente.


Sempre nel 2011 i produttori del noto antivirus NOD32 hanno rilasciato un'allerta circa l'esistenza di un vero virus, denominato Tsunami, in grado di infettare effettivamente i sistemi OSX tramite l'apertura di file pdf malevoli.
Al momento il virus non sembra essersi effettivamente diffuso, tuttavia le sue caratteristiche sembrano potenzialmente molto pericolose, poiche' il software si installerebbe in modo subdolo nel computer e inizierebbe a fungere da trojan, utilizzando la macchina dell'utente per diffondersi all'esterno, e ricevendo dall'esterno files, aggiornamenti, e comandi pericolosi.

Si tratta quindi di un evidente campanello d'allarme, soprattutto alla luce della crescente popolarità e diffusione dei sistemi Mac, che se un tempo erano prerogativa di una nicchia di utenza con specifiche esigenze (e possibilità economiche), oggi sono sempre più alla portata della grande utenza, non sempre esperta, e come detto non certo preparata a queste eventualità, visto il luogo comune (comunque finora meritato) che identifica il Mac come sistema sicuro per definizione.

Se è inconfutabile che ad oggi i sistemi Mac rappresentino per l'utente medio il sistema operativo piu' sicuro e immune da assistenza ed interventi tecnici, è comunque altrettanto plausibile che il numero di attacchi e virus non potranno che aumentare di pari passo con l'aumento della diffusione della "mela".

C'e' da dire che le previsioni per il 2012 da parte dei maggiori produttori di antivirus si concentrano più che altro verso i sistemi Android, che si stanno anch'essi diffondendo in modo massiccio nei dispositivi mobili, ed essendo sistemi aperti (open source) saranno certamente facilmente soggetti ad un maggior numero di attacchi rispetto ai sistemi "chiusi" della Apple.
Ricordiamo pero' che anche Windows è un sistema chiuso, ma ciò non ha evitato la diffusione negli anni di centinaia di virus e malware di ogni tipo.
loghi maxtor acer asus symantec zyxel microsoft
logo tecnoufficio riparazione pc mestre Tecnoufficio di Sbroggio' Maurizio
Fisso 041-933.127 cellulare 347-64.13.800
Zone di intervento: Mestre - Venezia - Marghera e limitrofe
Codice fiscale SBRMRZ55R03L736P - Partita I.V.A.: 04341020271
bottone skype software

ASSISTENZA - RIPARAZIONE - VENDITA PC - PERIFERICHE HARDWARE SOFTWARE E SISTEMI OPERATIVI